Il successo dell’operetta straordinaria – VIDEO e FOTO

Pienone ai Rozzi per l’operetta “Una città di scienziati”

Un bel successo per “Una città di scienziati”, l’operetta straordinaria delle feriae matricolarum. Al teatro dei Rozzi due giorni di tutto esaurito, applausi e canti fino a notte fonda.

Sul palco sono tornati i goliardi di ieri insieme a quelli di oggi, per una miscellanea di vecchie commedie ma anche nuovi spunti sulla città e sulla politica.

E’ stato un excursus sugli ultimi vent’anni che ha fatto emozionare e anche riflettere. Sono stati ripercorsi i problemi della città con il modo scanzonato che i goliardi hanno sempre adottato nelle loro commedie, riuscendo con l’ironia ad essere precursori nell’affrontare temi spesso inaffrontabili. Una prova è Rasta Maya, operetta che resterà pietra miliare per la città.

In questo percorso Luca Virgili è stato registra inappuntabile, coadiuvato da Giampiero Cito che ha curato il lavoro di ricerca ed estrapolato testi e canzoni delle vecchie operette seguendo un filo logico legato proprio al concetto della città di scienziati inteso come persone che pensano di sapere e invece non si accorgono di cosa combinano nella realtà.

img_20161127_005656 img_20161127_005651 img_20161127_005649 img_20161127_001749 img_20161127_001741 img_20161126_232854 img_20161126_230255 img_20161126_224631 img_20161126_220356

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau