Montalcino, dal 24 Giugno al via “Di borgo in borgo”

La rassegna diffusa accompagnerà l'estate del territorio di Montalcino fino al 29 Luglio

Dal 24 giugno al 29 luglio a Montalcino al via DI BORGO IN BORGO, Teatro e musica, una rassegna diffusa nel territorio di Montalcino, organizzata dal Comune di Montalcino e dal Teatrino dei Fondi, compagnia teatrale professionistica, accreditata dal Ministero della Cultura e dalla Regione Toscana, assegnataria della gestione del Teatro degli Astrusi e del Teatro della Grancia.

In questa estate così particolare di ripresa dopo la lunga pausa dettata dall’emergenza sanitaria, si propone un’offerta culturale variegata, con otto appuntamenti di uno scenario composito tra teatro e musica, che fa tappa in tre diversi paesi, San Giovanni d’Asso, Montisi e Torrenieri, animando le piazze così come i panorami naturali tra la Val d’Orcia e le Crete Senesi.

“Si tratta – spiega Christian Bovini, assessore alla cultura del Comune di Montalcino – di un forte segnale che abbiamo voluto dare in questa fase di ripartenza. Un programma pensato per essere fruito in maniera diffusa su tutto il territorio comunale e dare così la possibilità ai cittadini di incontrare un’offerta culturale di qualità”.

Un programma estivo pensato non solo come svago, ma anche come un momento di socialità, con importanti protagonisti della scena contemporanea e della musica, che concilia i diversi gusti del pubblico.

“Di Borgo in Borgo – aggiunge Enrico Falaschi, presidente e direttore artistico del Teatrino dei Fondi – rappresenta il primo momento di un progetto culturale più ampio, nel quale gli Astrusi e la Grancia svolgeranno un ruolo fondamentale per tutta la comunità anche durante l’inverno, proponendo un programma articolato in grado di rivolgersi non solo ai fruitori abituali del teatro, ma anche ai bambini, alle scuole, alle famiglie e al tessuto associazionistico locale, facendo di Montalcino una fucina culturale multidisciplinare, intergenerazionale e diffusa su tutto il territorio”.

A San Giovanni d’Asso apre la rassegna giovedì 24 giugno alle 21:30 il Teatrino dei Fondi con Novelle dal Decamerone, uno spettacolo brillante, che vede in scena Alberto Ierardi, Marta Paganelli, Giorgio Vierda, ispirato ad alcune novelle del Boccaccio. Gli spettatori assaporeranno il gusto per la beffa dal sapore tipicamente toscano, l’ingegno, la fortuna, l’eros e la dissacrante del potere.

Sabato 3 luglio alle 21:30 a Torrenieri nella piazza del Mercato l’imperdibile Trio Trioche presenta Troppe Arie, i brani più conosciuti della musica classica vengono interpretati, riarrangiati in maniera assolutamente originale. Tra musica classica e virtuosismi, gioco di ritmi e gags, il pubblico sarà coinvolto con tutta la sua potenza da uno spettacolo clownesco, adatto a un pubblico internazionale e di tutte le età.

Domenica 4 luglio ore 21:30, a San Giovanni d’Asso, i Vincanto, tre musicisti toscani, Ilaria Savini, Alessandro Cei e Simone Faraoni, si esibiranno in un concerto dal titolo Va’ su quel poggio con stornelli e rispetti d’amore si alternano a canti di lavoro e di festa, passando da filastrocche per bambini e struggenti ninne-nanne. Protagoniste le tre voci, lasciate nude o accompagnate da chitarra, fisarmonica e percussioni.

Mercoledì 14 luglio alla piazza del Mercato a Torrenieri è la volta di Giobbe Covatta in La Divina Commediola, uno spettacolo comico brillante che presenta una versione originale della Divina Commedia totalmente dedicata ai diritti dei minori. I contenuti e il commento sono spassosi e divertenti, ma i temi sono seri e spesso drammatici.

Venerdì 16 luglio alla Giostra di Simone a Montisi, Bobo Rondelli in concerto con Cuore libero. Il grande musicista toscano torna con il nuovo album a distanza di quattro anni dal precedente Anime Storte. Le dodici canzoni che compongono l’album sono nate durante l’assurdo periodo della pandemia. Un viaggio intimo e profondo dentro ai pensieri e ai ricordi di Bobo Rondelli dove il tema ricorrente è l’amore, il perdono, lo spazio e l’intero universo.

Domenica 18 luglio, a San Giovanni d’Asso, è la volta del Trio Scafroglia con una serata swing, che ci catapulterà direttamente nei fumosi club clandestini degli anni ’30/’40, con un repertorio di brani della tradizione swing italiana con uno sguardo oltreoceano rivolto alle big band della “swing era”.

Giovedì 22 luglio, a San Giovanni d’Asso giunge La Ribalta Teatro di Pisa con un reading, Racconti da Moravia, un omaggio al grande amore del teatro del grande scrittore e poeta, al suo lavoro, che riconduce al realismo e alla lucidità razionale, nonché alla crisi esistenziale della borghesia.

A chiudere la rassegna, giovedì 29 luglio alla Giostra di Simone di Montisi, Paolo Hendel, Riccardo Goretti e Andrea Kaemmerle saranno i protagonisti di Toscanacci, un viaggio nella cultura della Toscana più autentica da Boccaccio a Collodi, da Malaparte a Bianciardi. Un lavoro dedicato al ridere insieme in salsa toscana, con lo strepitoso Paolo Hendel e la sua gentile follia, con Riccardo Goretti, e con Andrea Kaemmerle, artista di emozioni improvvise in anima clownesca.