Patto Università di Siena-Ubi Banca: avviato ampio protocollo di iniziative per gli studenti

Collaborazione a tutto tondo per attivazione di esperienze in azienda, collaborazione mirata alla progettazione dei percorsi di studio, attivazione di co-docenze per i corsi di laurea e i master, organizzazione di workshop e attività di placement condivise

Attivazione di esperienze in azienda, collaborazione mirata alla progettazione dei percorsi di studio, attivazione di co-docenze per i corsi di laurea e i master, organizzazione di workshop e attività di placement condivise: è una collaborazione a tutto tondo quella siglata attraverso vari accordi tra UBI Banca e Università di Siena, con un’ampia progettualità destinata principalmente agli studenti dell’Ateneo.

UBI Banca è risultata aggiudicataria della gara a procedura aperta dell’Ateneo senese per l’affidamento del servizio di tesoreria per un periodo di tre anni, a partire dal 2020 con possibilità di rinnovo per due volte e per pari durata triennale.

L’assegnazione del servizio di cassa dell’Ateneo ha avviato una nuova fase di collaborazione, che si aggiunge al precedente protocollo di collaborazione pluriennale per opportunità di formazione di studenti e manager, con l’obiettivo di rafforzare il legame tra mondo accademico e mondo del lavoro per rispondere alla domanda  del territorio di nuove ed elevate competenze professionali.

“Siamo soddisfatti di questa ampia collaborazione attivata – ha detto il rettore dell’Università di Siena, Francesco Frati – che ci permette di offrire qualificate opportunità ai nostri studenti e, nell’ottica del rafforzamento della terza missione dell’Ateneo, rende efficace il dialogo con il tessuto produttivo del territorio. Obiettivo comune è infatti la creazione di sinergie per una crescita sostenibile e per nuove occasioni formative e di lavoro per le giovani generazioni”.

“Il rapporto con UBI Banca – sottolineano Pasquale Ruggiero, delegato del rettore al bilancio, e Emanuele Fidora, direttore generale dell’Ateneo senese – nato a seguito della vincita del bando di gara per la tesoreria dell’Ateneo, sta assumendo sempre più connotati strategici. Abbiamo obiettivi comuni, quali la crescita e la diffusione delle conoscenze anche con uno sguardo importante rivolto al nostro territorio, e la propensione a guardare al domani perché è nella creazione di valore sostenibile che entrambe le istituzioni hanno voglia ed interesse di collaborare. Tutto ciò è passato attraverso la definizione di ambiti di collaborazione che hanno interessato tutta la nostra comunità universitaria, dipendenti e soprattutto studenti”.

“L’aggiudicazione a UBI Banca del servizio di cassa dell’Università degli Studi di Siena e l’avvio di una nuova e costruttiva progettualità, riempiono di orgoglio e sono motivo di grande soddisfazione in relazione all’opportunità di servire al meglio una delle realtà universitarie più importanti del nostro Paese” ha dichiarato Cristian Fumagalli, responsabile della Macro Area Territoriale Lazio, Toscana e Umbria di UBI Banca. “Un momento in cui UBI Banca si propone come istituto di riferimento nel territorio in grado di rispondere alle crescenti esigenze dei diversi stakeholders impegnato a dare ampie opportunità dedicate agli studenti”.

A seguire è intervenuto Fabio Viti, Direttore Territoriale Siena, Livorno e Grosseto di UBI Banca che ha sottolineato: “Per me è stato un piacere ed un onore aver partecipato al progetto che, grazie al contributo di tutti,  ha portato alla realizzazione concreta della partnership tra  UBI Banca e UNISI, che va oltre l’evento dell’acquisizione del servizio di tesoreria, perché ricco di contenuti  formativi per studenti e  per manager della banca, ma che ha portato anche alla realizzazione di prodotti bancari appositamente studiati per gli studenti,  per agevolare il percorso accademico,  la vita quotidiana in città e ad una convenzione con condizioni particolarmente vantaggiose,  riservata a tutti i dipendenti dell’Università. L’Università e gli studenti rappresentano una delle principali risorse per la comunità, forse la più importante.  Siena è una città Campus, che dobbiamo riuscire tutti insieme a valorizzare nel migliore dei modi perché è un gioiello del medioevo unica al mondo. Un perfetto connubio tra storia, eleganza, cultura ed innovazione”.

“Ricerchiamo nelle partnership con le Università una modalità di fare rete per supportare i giovani” – ha affermato Riccardo Tramezzani, Responsabile Area UBI Comunità di UBI Banca – “Riconoscendo nelle nuove generazioni un patrimonio per il nostro Paese che va sostenuto e di cui ci si deve prendere cura, attraverso UBI Comunità dedichiamo moltissime iniziative che hanno l’obiettivo di contribuire alla loro crescita: tra queste diverse attività volte alla diffusione dell’educazione finanziaria e alla sostenibilità. La condivisione di know how e la contaminazione con gli Atenei è pertanto fondamentale”.

UBI Banca attraverso UBI Comunità, area dedicata allo sviluppo delle partnership con il tessuto economico sociale dei territori, tra le diverse attività gestisce, vista la comprovata esperienza in tale ambito anche attraverso i più innovativi sistemi informatizzati, circa 1900 Enti con convenzioni di tesorerie e di cassa. Nel Centro Italia la Banca è tesoriere al 31/12/2019 di 582 Enti di cui 222 Comuni, 146 istituti scolastici e 47 consorzi.

La collaborazione tra UBI Banca e l’Università di Siena ha preso avvio già nell’ottobre scorso: attraverso le attività sviluppate a seguito dell’intesa, è stato definito un percorso di valorizzazione delle competenze e condivisione delle esperienze necessarie a fornire, agli studenti dell’Università di Siena e ai manager di UBI Banca, esperienze formative e percorsi di studio altamente qualificati: dall’attivazione di tirocini formativi, di orientamento e di inserimento al lavoro presso le strutture della Banca all’individuazione di opportunità che possono nascere dall’incontro tra offerta e domanda di profili professionali. Allo stesso tempo, è stata prevista la possibilità di organizzare workshops mirati all’aggiornamento di manager di UBI Banca su tematiche rispetto alle quali l’Ateneo senese può offrire un contributo di apertura internazionale.

La collaborazione prevede inoltre prodotti e servizi dedicati, per supportare gli studenti nel corso del periodo di studi, come prestiti agevolati e strumenti di pagamento gratuiti, un’offerta dedicata anche a dipendenti, Alumni e Cral. La partnership sarà inoltre volta a sviluppare iniziative ed eventi di educazione finanziaria per gli studenti su tematiche quali le ludopatie, la finanza comportamentale e lo sviluppo sostenibile, a beneficio della collettività.