Processo crac Ac Siena, in aula parlano i consulenti del pm

Il procedimento riprende a gennaio con il contro-esame delle difese

E’ tornato oggi nelle aule del tribunale di Siena il processo sul crac dell’Ac Siena, che vede alla sbarra gli ex vertici della società bianconera, dal presidente Massimo Mezzaroma alla sorella Valentina, fino agli ex componenti di cda e collegio sindacale, con contestazioni che spaziano dalla bancarotta preferenziale e fraudolenta per distrazione di denaro al ricorso abusivo al credito. Dopo l’ascolto del curatore fallimentare Maurizio Accordi, oggi è stato il turno dei consulenti di parte del pubblico ministero, che hanno ripercorso la situazione economica del club e le problematiche che hanno portato nel 2014 alla fine la società bianconera. Il processo riprenderà a inizio gennaio, col controesame dei consulenti da parte delle difese.

C.C

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due