Processo Mps, in aula l’arringa della difesa di Mussari

Chiesta l’assoluzione in quanto sarebbero stati forniti correttamente tutti gli elementi per la contabilizzazione di Alexandria

Processo milanese su Mps, casi Alexandria, Santorini, Fresh, Chianti Classico: in aula a parlare sono stati gli avvocati dell’ex presidente Mussari, Fabio Pisillo e Francesco Marenghi, che nella loro arringa hanno chiesto l’assoluzione per l’assistito, in quanto per l’operazione Alexandria tutti gli elementi sarebbero stati forniti alle funzioni interne della banca per la contabilizzazione, con trasparenza e senza nascondimenti. Gli avvocati hanno poi sottolineato come per le altre operazioni, Mussari non avrebbe responsabilità.

I pm milanesi per gli ex vertici della banca hanno chiesto rispettivamente 8 anni e 4 milioni di euro di multa per Mussari e Vigni e 6 anni e 1,5 milioni per Baldassarri.

Errebian
Electronic Flare
Estra
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due