Processo Mps, Profumo e Viola condannati a sei anni di reclusione

Il Tribunale di Milano ha ribaltato la richiesta di assoluzione della Procura

Sono stati condannati a 6 anni di reclusione e 2,5 milioni di euro di multa ciascuno gli ex vertici di Banca Mps Fabrizio Viola e Alessandro Profumo, ex ad e presidente di Banca Monte dei Paschi di Siena, per le accuse di aggiotaggio e false comunicazioni sociali in merito al primo semeste 2015 della Banca. Condannato anche l’ex presidente del collegio sindacale Paolo Salvadori a 3 anni e 6 mesi.

I due sono stati condannati oggi al Tribunale di Milano. I giudici hanno ribaltato la richiesta della Procura di Milano che aveva chiesto l’assoluzione per tutti gli imputati.