Rilasciato dopo le molestie, tenta di violentare l’insegnante di italiano

Aveva palpeggiato una ragazza allo Stellino: rilasciato dopo poche ore ci riprova con un’altra donna

Era stato fermato allo Stellino per aver, insieme ad un amico anche lui straniero (LEGGI qui) tentato di baciare e palpeggiare una ragazza che stava effettuando un prelievo allo sportello bancomat.

La giustizia ha meccanismi incomprensibili ai più, e così ieri mattina, venerdì 28 ottobre, dopo poche ore dall’arresto (LEGGI qui), il trentenne ghanese è stato rilasciato e nei suoi confronti è scattata solo la denuncia.

A.S. è salito su un autobus nei pressi della Lizza diretto alla stazione. Erano le 15,30 quando è arrivato in piazzale Rosselli e quando è sceso ha visto la sua maestra d’italiano, una giovane volontaria di origine pugliese. L’esperienza della sera precedente non gli ha insegnato nulla: l’uomo è saltato addosso alla giovane palpeggiandola ovunque.

In quel momento stava passando una pattuglia dei carabinieri della stazione di viale Bracci  che è immediatamente intervenuta e ha arrestato il pluripregiudicato ghanese per violenza sessuale. L’uomo ha diversi precedenti per violenza sessuale, è regolare ma senza fissa dimora, ed era destinatario di due divieti di ritorno nei comuni di Monteriggioni e Siena per 3 anni emessi dal questore Piccolotti lo scorso mese di agosto.

Anche l‘amico, il 28enne anche lui ghanese, con il quale è sempre insieme, non è rimasto a lungo in carcere. Dopo il giudizio di convalida e contestuale direttissima, presso il Tribunale di Siena, è stato convalidato l’arresto, ma è stato rimesso in libertà con obbligo di dimora nel luogo di residenza, a Chiusi, e divieto di allontanarsi dalle ore 21 alle 7.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due