Il Sindaco a Taverne d’Arbia: “Promessa mantenuta, entro l’anno i nuovi impianti”

Il primo cittadino ieri a Taverne d’Arbia per verificare personalmente l’inizio dei lavori agli impianti sportivi

Il Sindaco Bruno Valentini si è recato nella giornata di ieri, mercoledì 11 maggio, presso la zona sportiva di Taverne d’Arbia, dove sono iniziati i lavori di rifacimento degli impianti. “Sono finalmente iniziati i lavori per restituire a Taverne ed a Siena gli impianti che mancano da anni dopo lo sciagurato fallimento del progetto di realizzazione del centro sportivo dell’A.C. Siena” afferma soddisfatto il Sindaco.
“E’ stata una vicenda molto travagliata – prosegue il Sindaco – perché il Comune ha dovuto prima sbrogliare la complicata matassa del fallimento, poi progettare il nuovo centro sportivo, trovare le risorse ed infine effettuare gli affidamenti alle varie ditte. Dopo anni di autentico degrado dell’area, questo è l’anno decisivo per completare gli impianti e restituirli al forte movimento sportivo locale, che ha saputo mirabilmente resistere alla mancanza dei campi, mantenendo una buona base associativa così come allestendo sempre squadre competitive sotto la bandiera dell’Asta Taverne”.
“Dopo i duecentomila euro recuperati dalla vecchia fidejussione rilasciata dall’A.C. Siena ed utilizzati per finire i due campi di calcio, in erba sintetica e naturale, il Comune sta investendo ulteriori 500mila euro che serviranno per recuperare e completare i due grandi spogliatoi ed anche una piccola tribuna. Il risanamento del bilancio non è un mero adempimento contabile, bensì l’indispensabile premessa per realizzare investimenti importanti per la qualità della vita della città. Nel caso, appunto, del centro sportivo di Taverne d’Arbia ci sono voluti ben 700mila euro per rimediare agli errori del passato in modo da rendere fruibile la struttura entro l’anno e poter sognare la promozione a centro federale per il calcio giovanile della provincia di Siena. Avevo fatto una promessa ai cittadini ed agli sportivi di Taverne d’Arbia e la stiamo mantenendo” conclude il primo cittadino.