Società oggetto di concordato non ripiana perdite da 33 milioni di euro: interviene la Finanza

Nel bilancio viene “dimenticato” di evidenziare i correlati vantaggi fiscali, procurando così un indebito beneficio

La Guardia di Finanza di Siena ha scoperto una società in “perdita sistemica” che ha omesso di ripianare perdite fiscali accumulate negli anni per oltre 33 milioni di euro. Le Fiamme Gialle hanno proceduto all’avvio di uno specifico controllo nei confronti di un soggetto economico che ha evidenziato, negli ultimi bilanci presentati ingenti perdite. La società, oggetto di concordato preventivo omologato dal Tribunale di Siena, aveva raggiunto un accordo con i suoi creditori di cancellare parte dei debiti non onorati, ottenendo l’autorizzazione di riequilibrare il proprio bilancio abbattendo per oltre 45 milioni le passività, a fronte dell’emissione di “quote di partecipazione” a beneficio dei creditori.

L’azienda in sede di presentazione del bilancio però si è “dimenticata” di evidenziare i correlati vantaggi fiscali, procurandosi così un indebito beneficio. Il soggetto è stato quindi prontamente segnalato all’Ufficio finanziario competente che, condividendo appieno i rilievi formulati dai militari, ha avviato le conseguenti procedure sanzionatorie e di recupero a tassazione di quanto dovuto.

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau