Home Cronaca Torna a casa e ci trova due ladre: famiglia senese riesce a bloccare e far arrestare una straniera

Torna a casa e ci trova due ladre: famiglia senese riesce a bloccare e far arrestare una straniera

0
0

Una donna con in braccio un bambino viene strattonata nella colluttazione: in manette una malvivente di etnia rom, l’altra riesce a fuggire

Una ladra d’appartamento è stata bloccata dai proprietari sino all’arrivo della Polizia e poi arrestata. Il fatto è avvenuto nella tarda mattinata di oggi quando i proprietari di un appartamento in zona Petriccio e Belriguardo rientrando nella loro abitazione, hanno trovato un’amara sorpresa.

Mentre stanno per aprire la porta del loro appartamento, due donne di etnia rom che vi si erano poco prima introdotte, vengono sorprese proprio nell’istante in cui stavano scappando dopo avervi effettuato un furto. La coppia di giovani senesi – la donna con in braccio la figlioletta di appena due anni – aiutati da alcuni condomini, cercano di trattenere le due ladre, inseguite per le scale. Una delle due, con violenti strattoni riesce a dileguarsi mentre un’altra, N.V., ventitreenne serba senza fissa dimora, viene trattenuta sino all’immediato arrivo degli agenti della Volante che l’arrestano.

I poliziotti hanno accertato che le due complici si erano introdotte poco prima nell’appartamento in questione forzando il portoncino d’ingresso con una placca di plastica (rinvenuta addosso all’arrestata), strumento solitamente usato per forzare le serrature e, una volta all’interno, dopo aver rovistato le camere, si erano impossessate di vari oggetti d’oro ed avevano anche cercato di rimuovere la cassaforte con un grosso cacciavite rinvenuto, poi, a seguito di perquisizione personale, nascosto sotto i vestiti della N. V.

L’arrestata, sprovvista di documento di identità, è stata sottoposta ai previsti accertamenti foto-dattiloscopici dalla Polizia Scientifica; è risultata non nuova a tali fatti, poiché già negli anni scorsi aveva commesso furti con lo stesso modus operandi. La donna, al termine degli approfondimenti investigativi, è stata arrestata nella flagranza dei reati di furto in abitazione e di rapina impropria; nel tentativo di scappare e di assicurarsi l’impunità, infatti, noncurante del fatto che la proprietaria dell’appartamento avesse in braccio la figlia di appena due anni, l’ha colpita violentemente, procurandole delle lesioni. Come disposto dal Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Siena, poi, in attesa dell’udienza di convalida, l’arrestata è stata condotta presso la Casa Circondariale “Sollicciano” di Firenze.