Home Cronaca WWF Siena al 5° festival della terra
0

WWF Siena al 5° festival della terra

0
0

“La Toscana da proteggere” i danni e gli errori degli ultimi anni

Anche quest’anno il Festival della Terra di San Gimignano ha un ricchissimo programma di appuntamenti, iniziative e attività. Tra questi, degno di nota, è il convegno organizzato dal WWF Siena dal titolo “la Toscana da proteggere” che si svolgerà il 2 novembre a partire dalle ore 15 in sala Tamagni. Temi centrali dell’iniziativa sono la gestione dei boschi e delle foreste della nostra regione e la gestione fluviale con tutto il panorama di danni ed errori che si sono evidenziati negli ultimi anni nel territorio senese come nelle altre province toscane. I relatori del convegno saranno: il professor Bartolomeo Schirone, che si occuperà di boschi e foreste dall’alto della sua esperienza di ricercatore ed esperto, con un intervento dal titolo “Qual’è il vero valore del bosco?”; e il dottor Alessandro Errico membro del CIRF (Centro Italiano Riqualificazione Fluviale) con il suo intervento “Gestione sostenibile e Riqualificazione fluviale: azioni concrete per la riduzione del rischio e della tutela dell’Ambiente” .

Particolarmente importante sarà il contesto di tale iniziativa. Il tema del festival è incentrato proprio sul rapporto uomo-natura e focalizza l’attenzione su collasso ecologico naturalistico che sta vivendo il nostro pianeta. Il 2019 è stato caratterizzato dai devastanti incendi che hanno colpito le foreste della Terra, dalla Siberia all’Amazzonia. La consapevolezza dei problemi globali ci deve servire ad affrontare con coerenza anche le tematiche locali; per questo è necessario comprendere tali situazioni e cercare delle soluzioni quanto prima. Arginare la perdita di biodiversità e l’impoverimento o la frammentazione di boschi e habitat fluviali è una priorità. Il convegno “La Toscana da proteggere” sarà un passo in avanti in questa direzione.