Al 41° Cantiere di Montepulciano un concerto con 200 musicisti in Piazza Grande

Alle 21.30 Roland Böer dirige l’evento sinfonico-corale con il Requiem di Cherubini

È la giornata dell’evento sinfonico-corale al 41° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, con un atteso concerto che porta in Piazza Grande un organico di 200 elementi. Mercoledì 27 luglio alle 21.30, la RNCM Symphony Orchestra di Manchester si esibisce sotto la guida del maestro Roland Böer, in un programma impaginato su musiche che spaziano dai primi dell’Ottocento fino al repertorio contemporaneo. L’apertura è affidata al Requiem in do minore di Luigi Cherubini, per l’esecuzione del quale saranno impiegate insieme all’orchestra ben tre formazioni corali: la Corale Poliziana, il Coro Harmonia Cantata e la Schola Cantorum Saione. Si continua con la Seconda Sonata per archi composta nel 1995 dall’ideatore del Cantiere Hans Werner Henze, per concludere poi con la Sinfonia n. 4 in la maggiore op. 90 “Italiana” di Felix Mendelssohn Bartholdy.

La giornata concertistica si apre alle 18.00 nel salone di Palazzo Ricci con il Montfort Quartett, quartetto d’archi di respiro internazionale – con membri da Serbia, Sud Africa, Macedonia e Germania – che sale sul palco insieme a Roland Böer all’harmonium e al compositore Claus Kühnl, tra i più stimato della sua generazione, al piano. Si comincia con il Canon, Andante con moto di Antonín Dvořák, dopo il quale sono in cartellone due brani dello stesso Kühnl: Ein Klavier im Freien – Un pianoforte all’esterno e Durchdunkelt – Impregnato di buio, in prima esecuzione assoluta. Chiude la performance il Quartetto d’archi in la maggiore op. 41 n. 3 di Robert Schumann.

Le attività del Cantiere si muovono anche a Chianciano Terme, con un recital per chitarra classica ed elettrica. Alle 18.00, tra le mura del Museo Civico, Sergio Sorrentino interpreta brani di Luigi Legnani, Miguel Llobet, Manuel de Falla, Hans Werner Henze, Azio Corghi, Morton Feldman, Christian Wolff, Stefano Taglietti e Van Stiefel, oltre a musiche di sua composizione.

In Piazza della Repubblica a San Casciano dei Bagni il quartetto Atman Sax propone un concerto per sassofoni sulle note di musiche otto e novecentesche. Apertura alle 21.30 con Premiere Quatour Op. 53 di Jean-Baptiste Singelée e Suite di Jean Françaix, per poi proseguire con Movement I e Movenet IV di Philip Glass. Chiusura con Heartbreakers – Part I di Jacob TV e Songs for Tony di Michael Nyman.

Intanto, tra le vie del centro storico di Montepulciano prosegue Reincarnazioni, l’esposizione di sculture realizzate con materiali di recupero dal senese Gianni Fanello, che con lamiere saldate, rame levigato e pezzetti di metallo compone piante bizzarre ed eccentrici animali. Nel foyer del Teatro Poliziano continua anche la mostra Scenografie, che raccoglie la collezione dei bozzetti per le scene delle opere di Hans Werber Henze, ideatore del Cantiere (entrambe visitabili fino al 31 di luglio, ingresso libero).

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau