Acquista moto su internet e scopre che è un collage di pezzi rubati

Al momento della manutenzione il computer scopre che la moto ha pezzi rubati

Ha acquistato una moto usata su un sito internet, prima di pagare l’ha comunque visionata ed ha conosciuto il venditore. E dell’acquisto è rimasto soddisfatto fino al momento di una manutenzione di routine. E’ stato allora che il cinquantenne di Montalcino si è trovato nei guai. Il centro specializzato ha collegato la moto al computer della casa madre ed ha scoperto che la centralina elettrica non era abbinata a quel numero di telaio e che anche gran parte degli altri pezzi della moto non le appartenevano.

Il centro ha avvertito la casa madre che ha sporto denuncia. I carabinieri di Montalcino hanno prima sequestrato il mezzo, poi sono risaliti al venditore romano che a sua volta aveva acquistato la moto sullo stesso sito internet. Il proprietario precedente aveva acquistato una moto incidentata e l’aveva fatta sistemare con pezzi provenienti da una moto rubata. Nei suoi confronti è scattata la denuncia e la moto è stata trattenuta sotto sequestro.

 

Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau