Bezzini in commissione inchiesta Mps: “Influenza della politica è accertata”

Commissione inchiesta Mps, parla Bezzini ex presidente della Provincia

Ultima audizione della commissione di inchiesta del consiglio regionale della Toscana sulla vicenda Monte dei Paschi di Siena.

“L’influenza della politica sull’istituto di credito senese è un fatto storicamente accertato”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale Simone Bezzini (Pd), rispondendo ad una precisa domanda del presidente della commissione d’inchiesta sul Monte dei Paschi di Siena, Giacomo Giannarelli (M5S).

La commissione ha concluso il suo programma di audizioni, ascoltando Bezzini, che è stato presidente della Provincia di Siena dal 2009 al 2014. Bezzini ha ricordato di aver svolto una specifica relazione al consiglio provinciale nel giugno del 2012 sulla situazione dell’istituto di credito senese.

“La mia sensazione è che la vicenda Antonveneta abbia pesato moltissimo sul futuro della banca – ha affermato –. Al di là degli aspetti di congruità e coerenza, su cui devono esercitare il controllo le autorità di vigilanza, è stata un’operazione che ha impegnato notevolmente l’istituto di credito, alla vigilia dell’esplosione di una crisi pesantissima. Lo scenario economico finanziario, sul quale è stata pensata, cambia radicalmente. Da qui l’impatto negativo, al quale si sono aggiunte successivamente altre criticità. Sotto altri profili saranno gli organi competenti ad accertare eventuali responsabilità”.

Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due