Francesca Vannozzi, prime polemiche dopo la nomina ad assessore

Francesca Vannozzi è il nuovo assessore alla cultura

E’ Francesca Vannozzi il nuovo assessore alla cultura del Comune di Siena. La sua nomina è stata ufficializzata nel pomeriggio di martedì dal sindaco di Siena Bruno Valentini, dopo le dimissioni di Massimo Vedovelli. Una scelta che ha creato fermento all’interno del Partito Democratico: pochi minuti prima dell’annuncio da parte del sindaco, il segretario comunale del Partito Alessandro Masi aveva definito la fretta una cattiva consigliera, facendo capire la necessità di prendere tempo per individuare il sostituto.

Dopo la nomina della Vannozzi da parte del sindaco invece è arrivata la presa di posizione di Carolina Persi, capogruppo del Pd in consiglio comunale: ““Buon lavoro al nuovo Assessore”, si legge nel comunicato che poi però mette subito i puntini sulle i: “Ribadiamo l’assoluta necessità di una distinzione e di un percorso autonomo tra la progettazione dell’Assessorato alla cultura e quella relativa al S. Maria della Scala, affidata come previsto dai regolamenti appena approvati agli organi del Museo e al Sindaco, detentore della delega”, si legge ancora nella nota inviata dalla Persi.

Classe 1955, Francesca Vannozzi è docente di storia della medicina presso la Facoltà di medicina dell’Università di Siena ed è presidente del Sistema Museale Universitario Senese. Ha pubblicato numerosi volumi e curato diverse mostre, ad esempio all’Accademia dei Fisiocritici e all’interno del Santa Maria della Scala, ultima delle quali “L’École de Médecine à Sienne. Napoleone e Paolo Mascagni, ‘insoliti’ protagonisti della medicina senese”.

Errebian
Electronic Flare
Estra
All Clean Sanex
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due