Giani e Bezzini: “Le Scotte” protagonista dei prossimi cinque anni

“La prossima dovrà essere la legislatura che rilancia il ruolo della sanità territoriale" hanno dichiarato i due in conferenza stampa

“La prossima Giunta Regionale dovrà creare le condizioni affinché vada a compimento il grande progetto di riqualificazione strutturale e tecnologica delle Scotte. Non partiamo da zero, c’è già la delibera di indirizzo sugli investimenti che prevede un piano pluriennale di interventi per 250 milioni e c’è il lavoro importante già impostato in questi anni dalla Direzione dell’AOU”.

Ad affermarlo sono Simone Bezzini ed Eugenio Giani, candidato del centro sinistra alle prossime elezioni regionali, durante la conferenza stampa nella meravigliosa Piazza del Campo a Siena, durante la quale è stata messa al centro dell’attenzione la sanità senese.

Giani ha sottolineato come la sanità pubblica sia al primo posto nel suo programma elettorale. Uno dei pilastri su cui si fonda il programma. “Con la massima attenzione – spiega Giani – rivolta a tutti i territori e ai presidi ospedalieri. Penso alle Scotte, ma anche a Nottola, ad Abbadia San Salvatore e Campostaggia. Mai come oggi il Covid ci ha fatto capire quanto la sanità territoriale sia importante, così come l’assistenza agli anziani”

“Sempre sul fronte delle Scotte – aggiunge Bezzini – bisogna proseguire nell’implementazione delle professionalità valorizzando le migliori energie interne e, se necessario, attraendone di nuove dall’esterno. Occorre anche promuovere la funzione di riferimento per l’area vasta sul fronte dell’alta specialità”.

“La prossima dovrà essere anche la legislatura che rilancia il ruolo della sanità territoriale – chiosano Giani e Bezzini – dell’aumento delle strutture di cura intermedie e che completa gli investimenti nei presidi di primo livello come Nottola, Abbadia e Campostaggia, dove mi auguro si acceleri la realizzazione del nuovo pronto soccorso”.

“É infine urgentissimo da parte della Asl Sud Est migliorare il funzionamento del Cup, riuscire a smaltire le liste di attesa e ripristinare l’accessibilità ai distretti in tutti i territori. Sono consapevole delle difficoltà derivanti dall’emergenza Covid, so che la direzione aziendale si sta impegnando intensamente e mi auguro davvero che nei prossimi giorni vengano eliminati i disagi che i cittadini vivono da alcune settimane” conclude Bezzini.