Il Rotaract Club Siena a bordo dell’Amerigo Vespucci, la nave più bella del mondo

Visita al veliero ormeggiato al porto di Livorno

Domenica 22 settembre, il Rotaract Club Siena è salito a bordo della nave scuola della Marina militare italiana: l’Amerigo Vespucci, ormeggiata nel porto di Livorno. La visita alla scoperta del veliero più bello del mondo è stata possibile grazie al Delegato Rotary per il Rotaract del Rotary Club Siena, il dottor Alberto Guasconi che ha guidato il Club con la sua grande esperienza da medico di bordo. Il Vespucci (come dicono in Marina) è stato varato il 22 febbraio 1931 nel regio cantiere di Castellammare di Stabia per l’addestramento degli allievi ufficiali. La lunghezza fuoritutto del veliero è di ben 101 metri con una capacità di immersione di circa 7 metri; la struttura interna è realizzata con diversi tipi di legno ma lo scafo è completamente rivestito di acciaio inchiodato. Con i suoi tre alberi verticali e tutte le vele issate, può raggiungere una velocità ragguardevole ed è necessario un equipaggio di 264 uomini per governarla. Durante la Campagna di Istruzione il numero degli uomini sale a circa 400, con una buona componente femminile che sta accrescendo la porzione di quote rosa a bordo. Il dottor Guasconi ha condotto magistralmente il Club alla scoperta della “Signora dei mari”, tra curiosità scaramantiche e spiegazioni tecniche sull’addestramento degli allievi dell’accademia. Il miglior modo per conoscere il mare, infatti, è proprio a bordo di una nave a vela, senza l’aiuto di moderne tecnologie di navigazione ma a stretto contatto con l’ambiente marino e con i propri compagni di viaggio, tutti uniti al grido di “Non chi comincia ma quel che persevera”, il motto dell’Amerigo Vespucci.

Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due