Lornano Badesse, il nuovo allenatore Bonuccelli: “La mia idea è di imporre il gioco”

Un nuovo allenatore e un nuovo attaccante per rilanciare il Lornano Badesse

In seguito ad una partenza di campionato non brillantissima, il Lornano Badesse ha deciso di sollevare dall’incarico di allenatore Fabio Guarducci ed assumere Vitaliano Bonuccelli.
Il nuovo mister, reduce da quattro stagioni alla Fortis Juventus e tre campionati al Gavorrano dove nel 2017 ha conquistato la promozione in Lega Pro, oggi ha parlato alla stampa di questa sua nuova avventura sulla panchina del Lornano Badesse: “Ho trovato una squadra in salute e serena. E’ la prima volta che subentro e la situazione è un po’ strana (in riferimento ai match rimandati causa covid ndr). La squadra l’ho trovata bene, c’è un bel mix tra vecchi e giovani. Quando c’è un esonero vuol dire che qualcosa non è andato bene, anche io l’ho subito lo scorso anno. Io cercherò di portare la mia idea di calcio e spero i risultati ci possano dare ragione. Mi piacerebbe cambiare qualcosa dal punto di vista tattico se avremo un po’ di tempo. La mia idea di calcio è quella di provare a imporre il gioco, anche rischiando qualcosa dietro. Non mi piace giocare di rimessa. Poi dovremmo vedere le varie circostanze e dovremo essere una squadra che una volta decisa una cosa, nel male o nel bene, dobbiamo farla tutti.”

Bonuccelli solitamente è un allenatore che ama giocare con la difesa a 3, ed il suo modulo di riferimento è il 3-4-1-2. “Questa squadra ha molte alternative tra mezz’ala e trequarti. Forse la cosa che risalta più all’occhio è che mancano un po’ gli esterni, ma credo che qualche giovane si può adattare. I giovani cambiando posizioni avranno più possibilità di giocare.” Durante questa prima parte di campionato uno dei problemi del Lornano Badesse è stato l’attacco, nei sei match disputati hanno realizzato cinque gol. Oltre all’acquisto di Riccardo Musetti – anche lui presente all’incontro con la stampa -, mister Bonuccelli punta sul valorizzare i giocatori che ha a disposizione: “Io le partite le ho viste tutte. E’ strano dirlo ma secondo me la partita con il Gavorrano vinta 3-0 non è stata tra le migliori. Il calcio è strano. Chiaramente il Lornano Badesse non ha creato moltissimo, non so se dipende dall’attacco o altro. Noi dobbiamo valorizzare quello che abbiamo e successivamente vedere se intervenire. Musetti è uno che fa giocare bene gli altri e potrà essere un valore aggiunto.”

Infine ha parlato degli obiettivi suoi e del Lornano Badesse: “Se si va a guardare la classifica parlare di obiettivi è difficile. La società mi ha detto che vogliono fare un buon campionato, non solo salvarsi. Il campo ci dirà il valore che abbiamo e le qualità che abbiamo. – Per quanto riguarda le squadre favorite Bonuccelli aggiunge – Di questo girone che hanno qualcosa in più sono Siena, Gavorrano, San Donato e Pianese. Questo campionato lo conosco abbastanza bene, ma è prematuro dire dove possiamo arrivare.”

Un attacco da migliorare. Potrebbe essere questo l’obiettivo per il Lornano Badesse durante questi 20 giorni di stop dalle partite, dato che la squadra di Bonuccelli non ha match da recuperare. Il primo innesto (potrebbero arrivarne altri) si chiama Riccardo Musetti, un calciatore esperto con alle spalle 270 presenze in C e 67 gol.
“Avevo altre situazioni ma qui avevo delle referenze e quindi ho scelto di venire qua – afferma Musetti -. Io mi aspetto di fare un campionato dignitoso e arrivare più in alto possibile. Credo che la mia esperienza sarà preziosa, forse manca solo un po’ di entusiasmo a questo gruppo, e quello lo danno i risultati. Il campionato è da costruire, dobbiamo giocare con la testa libera.”
Musetti e il nuovo mister Bonuccelli sono stati anche compagni di squadra a Massa: “Sono contento di averlo ritrovato – dice il nuovo attaccante del Badesse -, anche ieri parlando con gli attaccanti lui ha spiegato dei movimenti che probabilmente non stavamo facendo. Sarà anche più specifico perchè ha fatto quel ruolo, ne trarremo dei benefici.”
Infine, Musetti parla del Girone E di Serie D: “Sinceramente non lo conosco tanto. Da fuori si diceva che il Siena potesse ammazzare la competizione ma per ora non sembra così, anche se hanno delle partite da recuperare. E’ un girone livellato, non penso che una squadra staccherà le altre.”