Mps, De Mossi: “Le promesse fatte in campagna elettorale si traducano in risposte”

"Quello che è successo al Monte dei Paschi è successo per scelte politiche, oggi la politica deve risolvere questo problema, non bastano i numeri" dice il sindaco di Siena

Tutte le promesse fatte in campagna elettorale spero si traducano in risposte che siano certe, puntuali e precise. Non vorrei trovarmi davanti a cose fatte senza che la città ne venisse quantomeno informata in maniera ufficiale”. Così il sindaco di Siena Luigi De Mossi è intervenuto ai microfoni di Radio Siena Tv in merito alla questione che riguarda Banca Monte dei Paschi di Siena. Dopo i toni accesi della discussione durante la campagna elettorale, si avvicina ora il momento delle decisioni definitive per quello che sarà il futuro dell’Istituto bancario senese.

“Letta è il deputato di riferimento di questo territorio, quindi lo ricercherò così come farò anche con i Ministri Giorgettie Franco – dice De Mossi – Credo che la città non possa essere liquidata con un provvedimento che abbia natura squisitamente societaria. Quello che è successo al Monte dei Paschi è successo per scelte politiche, oggi la politica deve risolvere questo problema, non bastano i numeri“.