“Piccole storie da Santo Spirito”, la vita nel carcere senese in mostra alla Galleria Olmastroni

Il fotografo senese Alessio Duranti cercherà di raccontare con i suoi scatti  il lavoro culturale che riguarda la vita detentiva, la voglia di partecipazione e di crescita del detenuto stesso.

 

E’ programmata per domani, venerdì 9 febbraio, alla Galleria Olmastroni l’inaugurazione della mostra fotografica di Alessio Duranti “Piccole storie da Santo Spirito” dedicata alla vita all’interno della Casa Circondariale di Siena. L’esposizione sarà suddivisa in tre sezioni: la prima dedicata alla nascita della Biblioteca all’interno del carcere di Santo Spirito, una relativa al laboratorio fotografico, realizzato nel 2016 con Samuele Mancini, insieme ai detenuti e una sezione visiva dedicata agli spettacoli teatrali che in questi anni si sono tenuti presso la Casa Circondariale. La narrazione fotografica di Alessio Duranti cercherà di raccontare il lavoro culturale che riguarda la vita detentiva, la voglia di partecipazione e di crescita del detenuto stesso.

L’inaugurazione della mostra, che rientra all’interno degli eventi del cartellone del Festival Siena Città Aperta, avverrà domani alle ore 18.30 alla Galleria Olmastroni di Palazzo Patrizi (via di Città 75) con la partecipazione dell’assessore alla Cultura del Comune di Siena, di Sergio La Montagna, direttore del carcere di Santo Spirito, di Altero Borghi e dell’artista stesso. La mostra, a ingresso libero, resterà aperta fino al 18 febbraio con orario 15-18.

Estra
Lusini Gas
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Siena Motori
Europa Due
Siena Bureau
Terre Cablate
Chianti Banca
Centro Farc