Robur, Ponte querela: “Costretto a firmare con minacce”

L’ex presidente della Robur Siena presenta querela

“In data di ieri 21.10.2016 il Sig. Antonio Ponte ha depositato presso la Procura della Repubblica di Siena una denuncia-querela volta a portare la magistratura inquirente a conoscenza delle ripetute condotte di intimidazione e minacce poste in essere in suo danno nel corso della trattativa con la Sig.ra Anna Durio per la cessione della Robur Siena”.  E’ la nota stampa inviata dal legale Christian Vannucchi di Prato, rappresentante dell’ex numero uno del Siena. “L’apice delle intimidazioni – scrive il legale – si è raggiunto nella serata del 21 Luglio 2016, quando nello studio del Notaio Mandarini, sotto minaccia di morte di alcuni facinorosi che lo costringevano a risalire nello studio, nonché sotto minaccia del Sindaco Bruno Valentini di “togliergli la rete di protezione”, Antonio Ponte si è visto costretto a sottoscrivere procura ad operare in favore di Anna Durio, e l’indomani 22 Luglio 2016, in tale clima di intimidazione, a sottoscrivere la cessione delle proprie quote per un corrispettivo inferiore a quello per il quale lo stesso sarebbe stato disposto a cederle”.

Una querela presentata proprio allo scadere dei 90 giorni rispetto ai fatti anche se,  dal comunicato di Ponte,  non si capisce chi sia o chi siano i querelati. Inutile cercare spiegazioni,  come abbiamo provato a fare, dall’avvocato indicato da Ponte: una segreteria telefonica avverte di richiamare in orario di ufficio. Da notare inoltre che ai primi di settembre lo stesso Antonio Ponte ha firmato le proprie dimissioni da presidente, permettendo in questo modo la cessione definitiva delle quote della Robur Siena ad Anna Durio.

Estra
Lusini Gas
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Europa Due
Siena Motori
Terre Cablate
Siena Bureau
Centro Farc
Chianti Banca