All’Università di Siena il seminario internazionale di Antropologia visiva, con studiosi europei e brasiliani

Arte, immagine e identità sociale di comunità marginali

Studiosi europei e brasiliani di immagine e di antropologia saranno all’Università di Siena per il seminario internazionale di Antropologia visiva, promosso dal laboratorio Ars Videndi del dipartimento di Scienze sociali, politiche e cognitive e dedicato ad una riflessione su forme espressive e arte contemporanea. Gli incontri si apriranno, lunedì 29 ottobre al Santa Chiara Lab dell’Università di Siena, con una tavola rotonda sullo stato dell’arte dell’antropologia visiva nella ricerca sulle pratiche artistiche in comunità marginali e precarie. Nel pomeriggio si terrà una rassegna dei lavori prodotti dal laboratorio di antropologia visiva dell’Università di San Paolo del Brasile: questo Ateneo intrattiene intensi scambi e rapporti di ricerca con l’Università di Siena, che si sono concretizzati con tesi svolte in collaborazione,  conferenze e studi  comuni condotti sul “campo” in comunità marginali o comunità migranti, lette attraverso le pratiche artistiche. Uno dei temi centrali di questi studi è il rapporto tra le forme espressive di tipo artistico e l’identità sociale di comunità precarie, argomento centrale negli interessi di ricerca del dipartimento di di Scienze sociali, politiche e cognitive. La seconda giornata, il 30 ottobre, sarà specificamente dedicata all’illustrazione di queste  ricerche in un più ampio spettro di partecipazione di studiosi internazionali. Il seminario si concluderà a Castiglion del Lago (PG),  nel quadro dei festeggiamenti per il decennale della Scuola di specializzazione in beni demoetnoantropologi, di cui l’Università di Siena è   cofondatrice insieme all’Università di  Perugia.

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau