Approvata la variazione di bilancio a copertura del disavanzo dopo la chiusura del contenzioso Comune-Corte dei Conti

Approvata anche la rideterminazione del rendiconto di gestione degli esercizi 2015, 2016, 2017 e 2018

Nella seduta consiliare odierna, l’aula ha approvato la rideterminazione del rendiconto di gestione degli esercizi 2015, 2016, 2017 e 2018 e la variazione di bilancio connessa all’applicazione della quota destinata dell’avanzo di amministrazione a copertura del disavanzo ordinario. “Come ha illustrato l’assessore al Bilancio Luciano Fazzi  sono  la conseguenza dell’esito positivo del ricorso presentato dal Comune di Siena contro la pronuncia specifica dalla Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti Toscana che aveva rideterminato i risultati di amministrazione dei rendiconti del Comune di Siena per gli anni 2015 e 2016. La sentenza delle Sezioni Riunite interviene parzialmente sulla decisione della Corte Toscana modificando la classificazione delle economie sui BOC da risorse vincolate a risorse destinate consentendone l’utilizzo per la copertura del disavanzo corrente di bilancio. La corte Toscana, preso atto della delibera delle Sezioni Riunite, ha parzialmente riformato la propria deliberazione invitando il Comune di Siena ad adeguarsi di conseguenza provvedendo a riapprovare i prospetti dimostrativi del risultato di amministrazione degli esercizi dal 2015 al  2018”.

“La novità – ha proseguito Fazzi – consiste non tanto nel risultato finale, che resta invariato, ma nella riarticolazione delle somme “vincolate” e “destinate”: in particolare, l’importo di  6.983.515,99 euro relativo alle economie provenienti dalla rinegoziazione dei BOC del 2012 viene classificato tra le risorse destinate anziché fra le risorse vincolate: questa nuova appostazione consente al Comune, fra le altre possibilità, anche quella di utilizzarle parzialmente, o totalmente, per il ripiano dei disavanzi ordinari e straordinari. Tale possibilità concessa dalle Sezioni Riunite della Corte dei Conti e, per niente scontata negli esiti, è da attribuire all’esito positivo del ricorso presentato da questa amministrazione. Pertanto oltre alla rideterminazione dei risultati di amministrazione oggi in Consiglio è stata  approvata una variazione con la quale si è definitivamente coperto il disavanzo ordinario accertato dalla Corte dei Conti e si è proceduto ad integrare  alcune voci di spesa necessarie per interventi urgenti legati ai recenti eventi atmosferici oltre che ad incrementare gli accantonamenti al Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità ed al Fondo Contenzioso, al fine di porre le migliori premesse in vista del bilancio di previsione 2020 di prossima approvazione”.

Nel suo intervento il sindaco Luigi De Mossi ha rimarcato “le numerose incongruenze emerse dalle dichiarazioni fatte dalle opposizioni dopo l’illustrazione dell’assessore Fazzi”. Nel ricordare all’Aula che “i tecnici comunali applicano le disposizioni impartite loro dall’organo di vertice”, e che “la politica deve lavorare per l’interesse dei cittadini”, ha ribadito che “se le opposizioni ritengono falsa la delibera della Corte dei Conti presentata in Consiglio, così come non vero il buco di bilancio rilevato, dati, questi, però incontrovertibili, come la successiva sentenza del Tar che evidenziato “criticità e irregolarità”, possono tranquillamente ricorrere alla Procura della Repubblica”.

Errebian
Electronic Flare
All Clean Sanex
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau