Oftalmologia, una borsa di studio intitolata alla memoria del prof. Renato Frezzotti

Il Concorso verrà bandito dal Dipartimento di Oncologia dell’Università di Siena il prossimo 26 gennaio 2021

Nel Dicembre 2019 si è svolto il Meeting della 8th Ocular Oncology Day a
Siena, presieduto dalla Prof.ssa Doris Hadjistilianou, dove illustri
medici di tutta Europa hanno parlato dell’oncologia oculare nel mondo.
Scopo della serata era far conoscere gli obbiettivi raggiunti dalla Oftalmologia senese ed istituire una Borsa di Studio, intitolata alla memoria del Prof. Renato Frezzotti, pioniere dell’Oncologia Oculare,
destinata a giovani specialisti desiderosi di approfondire le tematiche della materia.

I fondi sono stati offerti con grande generosità da Banca Intesa
Sanpaolo, per questa prima borsa di studio, che si ripeterà per offrire
negli anni un’opportunità di studio e apprendimento scientifico.
Il Concorso verrà bandito dal Dipartimento di Oncologia dell’Università
di Siena il prossimo 26 gennaio 2021. Certamente una bella occasione per
un giovane di formarsi ad una scuola illustre con una lunga tradizione
di eccellenze, primo fra tutti il Prof. Frezzotti.

La Borsa sarà destinata ad un giovane oculista o specializzando in
oftalmologia che cosi potrà frequentare per un trimestre il settore
dell’Oncologia Oculare dell’Ospedale di Siena, partecipando attivamente
alla diagnostica e terapia dei tumori intraoculari dell’età pediatrica,
alle sedute di sala operatoria e alla stesura di pubblicazioni
scientifiche inerenti il settore.

Nove anni fa è nata l’idea della Ocular Oncology Day a Siena, giornata
scientifica dedicata alle patologie tumorali dell’occhio con l’intento
di divulgare la materia, appassionare gli oculisti a questo settore di
nicchia e invogliare i giovani ad approcciare le diagnosi difficili e
terapie che comportano queste patologie.
Siena e la sua clinica oculistica si è distinta sin dalla fine degli anni Cinquanta per l’interesse vivace nell’ambito dei tumori dell’occhio e dell’orbita del bambino e dell’adulto. L’affluenza dei casi è andata
sempre crescendo negli anni arrivando ad avere casistiche provenienti non solo dall’Italia ma da tutto il bacino Mediterraneo e oltre.