Robur, Scazzola: “Il futuro? Non spetta a me parlarne”

Il tecnico della Robur Siena a fine gara contro la Pro Piacenza

Bilancio della stagione (“Potevamo fare di più, ma le vicissitudini sono state tante”), ma anche futuro nelle parole a fine gara di Cristiano Scazzola, tecnico della Robur Siena: “Il futuro? Non lo so, siamo di passaggio. Se lungo o corto non spetta a me dirlo. La società sa quali siano i problemi, ad esempio la questione del centro sportivo che manca da anni. So che si vuole investire in questo senso, basta pensare che probabilmente metà degli infortuni che abbiamo avuto sono stati determinati dal campo di allenamento”. Sul campionato l’analisi di Scazzola parte dalla piazza: “Capisco che alla fine i tifosi non siano contenti, la piazza di Siena merita altro rispetto alla serie C. Abbiamo avuto tante vicissitudini, dopo gennaio alla fine non ci siamo rinforzati visti gli infortuni. Ma se guardiamo la classifica abbiamo chiuso a sei punti dai play out, quando sono arrivati il Siena era tre punti sopra. Il calcio è fatto di tante cose, oggi abbiamo chiuso con una bella vittoria contro una squadra che lottava per i play off”.

Fulvio Pea, attuale tecnico della Pro Piacenza, è fra i candidati per la panchina del Siena, assieme a Mignani e Indiani, con quest’ultimo che appare favorito: “Non so niente, sinceramente ho pensato solo a qeusta stagione, in cui ho dovuto sopportare tante problematiche. Siena è una piazza ambiziosa e che sarà molto ambita, la società è determinata”.

 

Estra
Lusini Gas
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Europa Due
Siena Motori
Siena Bureau
Terre Cablate
Centro Farc
Chianti Banca