Strada di Marciano, si attende la perizia dei tecnici per procedere alla riapertura

Il maltempo ha causato il cedimento di un tratto a monte. L’assessore Pugliese fa chiarezza in Consiglio

Nella seduta odierna il consigliere Alessandro Masi (PD) ha chiesto, con un’interrogazione urgente, chiarimenti sulla chiusura della strada di Marciano “avvenuta martedì sera – come ha introdotto –  verosimilmente a causa del maltempo di questi giorni che ha prodotto un cedimento del tratto a monte”.

Il consigliere ha quindi domandato al sindaco “considerata l’importanza di questa strada nella viabilità che collega i quartieri di Marciano e Petriccio, con la presenza della scuola dell’infanzia e del centro di ricerche GSK, un aggiornamento sul ripristino della circolazione e se sono previsti interventi di manutenzione, o progettazione con un piano di miglioramento”. L’assessore ai lavori pubblici e protezione civile Sara Pugliese dopo aver ripercorso lo stato dell’arte dei lavori svolti nella zona anche in seguito alle intense piogge dell’ultimo fine settimana che hanno causato innumerevoli smottamenti tempestivamente rimossi dai tecnici del Comune con la decisione, in via precauzionale, di chiudere il tratto in oggetto, lasciando la possibilità di accedere a tutti i civici della strada: per un lato dall’incrocio con via Strozzi e per l’altro dall’incrocio con via Milanesi, ha risposto all’interrogazione precisando che “la scarpata in questione risulta essere di proprietà privata di GSK Vaccines. L’azienda ha consegnato da tempo al Comune di Siena una relazione di perizia tecnica con la verifica di stabilità delle piante e della scarpata che ha dato esito positivo in merito alla tenuta del sistema scarpata-piante. Tuttavia, viste le abbondanti piogge, negli ultimi giorni lo stato della scarpata è parzialmente mutato in relazione al dilavamento di alcune piccole zone di terreno e al conseguente stato degli apparati radicali. Per tale motivo i tecnici comunali, a seguito della segnalazione e richiesta di intervento della sala operativa della Polizia Municipale, hanno richiesto all’ufficio tecnico della GSK un aggiornamento della suddetta perizia tecnica”. Inoltre ha poi proseguito l’assessore: “nella giornata di ieri, 20 novembre, i tecnici dell’azienda GSK hanno effettuato un ulteriore sopralluogo con l’agronomo competente e ci hanno comunicato che entro  oggi, 21 novembre, ci forniranno l’aggiornamento della perizia, finalizzato alla verifica del permanere delle condizioni di stabilità alle condizioni attuali”. Concludendo “da un secondo contatto informale avuto già da ieri pomeriggio con la GSK sembra che le conclusioni della perizia possano essere confermate, ma ai fini della massima tutela della pubblica incolumità è opportuno e doveroso aspettare la trasmissione della nota scritta per valutare la riapertura del tratto stradale, che avverrà nel più breve tempo possibile”.

Masi, nel ringraziare per la risposta dell’assessore, si è dichiarato “soddisfatto”, perché, come ha evidenziato “si tratta di un intervento precauzionale in modo che si arrivi ad accorgimenti ad hoc in una strada così importante per la quale si raccomanda la massima attenzione per la sicurezza del traffico”.

Errebian
Electronic Flare
All Clean Sanex
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due