Un anno di festeggiamenti per i cento anni dell’Università per Stranieri

Ricco calendario di eventi dell’Università per Stranieri di Siena, si parte con il Festival dell’italiano ad aprile

Un anno di festeggiamenti per l’Università per Stranieri di Siena che celebra il centenario della fondazione della Scuola di lingua italiana per Stranieri con un ricco calendario di eventi: la prima edizione del Festival dell’italiano e delle lingue d’Italia; un concerto a luglio per l’inaugurazione dei corsi di cultura; una quattro giorni di convegno internazionale, a novembre, dove è atteso il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Al centro del dibattito la diffusione dell’italiano, lo studio della lingua italiana, l’italiano degli stranieri e l’attrattiva che l’italiano, ancora oggi, rappresenta per i giovani di tutto il mondo. Basti pensare che, negli ultimi anni, sono salite a 110 le nazionalità di studenti che arrivano da tutto il mondo all’Università per Stranieri di Siena per conoscere la lingua di Dante; l’ateneo senese, rispetto agli altri italiani, registra nell’anno accademico in corso, più del doppio di studenti stranieri (12% rispetto a 4,50%); la nazionalità più rappresentata è quella cinese ma crescono le presenze di studenti di paesi africani e dell’Est Europa.

“Celebrare il centenario della nascita della Scuola di lingua italiana di Siena significa per noi innanzitutto ricordare un gesto di pace e di civiltà in un anno, il 1917, segnato in Europa da sanguinosi conflitti -ha spiegato Pietro Cataldi, rettore dell’Università per Stranieri di Siena-. È un’eredità preziosa: la lingua italiana come lingua della musica, dell’arte, della letteratura, nonché del cibo, della moda, del design; insomma, della comunicazione pacifica tra i popoli e le culture”.

È in un quadro estremamente positivo che l’Università si appresta a celebrare i cento anni dalla fondazione della Scuola di Lingua Italiana per Stranieri avvenuta nel 1917 che è di fatto l’antenata dell’Università per Stranieri di Siena. Un calendario che si apre ufficialmente il 7 di aprile con la prima edizione del Festival dell’italiano e delle lingue d’Italia in programma a Siena anche nei due giorni seguenti. A luglio il consueto appuntamento dell’inaugurazione dei Corsi di Lingua e Cultura Italiana per Stranieri dell’Università per Stranieri di Siena sarà trasformato in un vero e proprio evento per tutta la Toscana. A novembre l’evento centrale dei festeggiamenti del Centenario con la quattro giorni di convegno internazionale in programma dall’8 all’11 novembre prossimi, a cui è atteso il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Tra i temi del convegno, che coinciderà con l’inaugurazione dell’anno accademico 2017/2018: Cento anni: dalla Scuola di lingua italiana all’Università per Stranieri di Siena; La politica culturale di diffusione della lingua italiana; L’italiano nel mondo: le aree della diffusione; La ricerca scientifica sull’italiano; L’italiano degli e per gli stranieri. Nei 30 anni dal primo Erasmus, i progetti di scambio culturale nell’Europa unita, saranno oggetto di un particolare ricordo, con la presenza di alcuni dei docenti e funzionari italiani che contribuirono a far approvare il progetto dalle istituzioni comunitarie.

Lusini Gas
Estra
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Europa Due
Siena Motori
Siena Bureau
Terre Cablate
Centro Farc
Chianti Banca