Vaccinazione in Toscana, Lega: “Gestione disastrosa, Bezzini si faccia da parte”

"Giani ha dimostrato che tutti gli anni della sua lunghissima carriera politica non sono serviti a granché" commenta la sezione senese della Lega

“Al primo vero grande banco di prova, il presidente della Toscana Giani, ha dimostrato che tutti gli anni della sua lunghissima carriera politica, passati perlopiù a tagliare nastri, non sono serviti a granché”. Così la sezione senese della Lega commenta la situazione che riguarda i vaccini in Toscana.

“La disastrosa gestione della campagna vaccinale che colloca la nostra regione tra le ultime per la copertura delle fasce più fragili ha attirato anche il richiamo da parte del premier Draghi – prosegue la Lega – Invece di dare la priorità ad alcune categorie professionali, non sarebbe stato meglio concentrarsi sugli anziani la cui ospedalizzazione o mortalità è purtroppo molto più alta? Per pudore non citiamo il caso della vaccinazione del giornalista televisivo Scanzi, su cui la magistratura ha già aperto un fascicolo. Non ci possiamo permettere l’approssimazione di chi si sta dimostrando inadeguato, Bezzini si faccia da parte e lasci posto ad un commissario indicato dal Governo, non c’è tempo da perdere!”.