Estrazione: Tartuca, Nicchio e Lupa. Le possibili monte

Estrazione: Tartuca, Nicchio e Lupa. L’Onda sconta la squalifica

Tartuca, Nicchio e Lupa sono le tre contrade sorteggiate che insieme a Leocorno, Bruco, Aquila, Pantera, Drago, Civetta e Giraffa prenderanno parte al Palio del 16 agosto.

La contrada dell’Istrice ha estratto la Tartuca, l’Aquila ha estratto il Nicchio, e il Valdimontone la Lupa.

Anche la contrada dell’Onda è stata estratta dalla Giraffa e sconterà, così, il Palio di squalifica.

Al secondo piano di Palazzo Pubblico sono state esposte le bandiere di Chiocciola, Selva, Oca, Valdimontone, Torre, Istrice e Onda.

Composto il lotto delle dieci, si inizia già a parlare delle possibili monte per il Palio di agosto.

Gli strascichi del Palio di luglio si riflettono in quello dell’Assunta e, per due fantini che potrebbero rientrare, uno se ne perde sicuramente: Alessio Migheli, appena dimesso dall’ospedale e con una prognosi che lo terrà lontano dai cavalli per molte settimane.

Rientra, dopo la squalifica, Andrea Mari, e nonostante assicuri di essere prontissimo e alleatissimo, qualche dubbio di rivedere in piazza Alberto Ricceri, reduce dall’infortunio primaverile, ancora c’è. Sarà meno facile rispetto a luglio trovare un giubbetto per Francesco Caria e Enrico Bruschelli, che però nel valzer delle monte un posto potrebbero comunque averlo.

Nel Leocorno, in caso di primo cavallo, la prima chiamata potrebbe essere per Jonatan Bartoletti, in alternativa da non escludere un ritorno di Giuseppe Zedde.

Il Bruco ripartirà da Giovanni Atzeni, voglioso di riscatto dopo la vittoria sfumata all’ultimo Casato mentre l’Aquila potrebbe affidarsi a Giuseppe Zedde, lasciandosi comunque aperta la possibilità di Tittia in caso di primo cavallo.

La Pantera punta in alto: si fanno i nomi di Andrea Mari, Jonatan Bartoletti e Gigi Bruschelli, senza dimenticare Alberto Ricceri.

Il Drago conta sull’ottimo rapporto con Andrea Mari, ma se il cavallo non dovesse essere di prima fascia è possibile sia la monta di Carlo Sanna che il debutto di Andrea Coghe.

Anche la Civetta punta su Brio, con l’alternativa di Valter Pusceddu. Il fresco vincitore di Palio Jonatan Bartoletti potrebbe approdare nella Giraffa che, conclusa la parentesi Bellocchio, vorrebbe restare in famiglia e non esclude la monta del prestigioso padre Gigi Bruschelli.

Per quanto riguarda le contrade appena estratte, la Tartuca corteggia Andrea Mari e si avvale dell’ottimo rapporto con Carlo Sanna.

Il Nicchio potrebbe ripartire da Giovanni Atzeni, incolpevole sul Palio appena trascorso, senza escludere un ritorno di Gigi Bruschelli a seconda del cavallo che arriverà in sorte.

Infine la Lupa, fresca di vittoria, è pronta a giocarsi il tutto e per tutto e aspirare al cappotto, che potrebbe essere affidato ancora a Jonatan Bartoletti. Se i cavalli e le strategie portassero altrove Scompiglio, da tenere presente l’alternativa Alberto Ricceri o il ritorno di Dino Pes.

GUARDA La fotogallery dell’estrazione